Dizionario Sararlo-Italiano

Photo Magnum Agency

Photo Magnum Agency

LOCANDA DELLA TAMERICE - Ostellato (FE)

Powered by Sararlo 10 February 2007 ·

Igles Corelli non poteva mangare nella Eat.Parade di Lo Mejor de la Gastronomia ...

Igles Corelli è un nome conosciuto nella storia della Moderna Cucina Italiana e un volto noto per le sue frequenti apparizioni in TV.
Ma  è un Cocinero, e quindi  parliamo di lui per quello che abbiamo trovato sul piatto.

La Locanda della Tamerice è un posto dove si va perché si vuole.
E’ lontana dai veloci percorsi di autostrada.
Non ha un Colosseo vicino e, nel raggio di 30 chilometri, non c’è nessuna Fiera commerciale o industriale.
In Inverno, la nebbia è una compagnia giornaliera, così come, in Estate, le zanzare.
Tuttavia, i motivi di interresse, ci sono, eccome. 

Il Delta del Po, con la vicina Laguna di Venezia, può essere un serbatoio interessante di scoperte gastronomiche che, se non siete pescatori o cacciatori, vi può sorprendere e divertire.
Igles, che conosce bene il territorio, questo lo ha capito, e nel suo locale potete trovare motivi di interesse che vi faranno tornare, sia perché rari, ma anche perché realizzati con mano d’Autore.

Il Ristorante fa parte di un complesso più ampio, inserito nel Parco Naturale del Po.
Potete arrivare in macchina ma, se volete, potete passare un piacevole weekend a cavallo.
Infatti, per gli appassionati di Ippica e Cucina, questo può rivelarsi un vero paradiso.

La Cucina, in inverno, pur con il mare a due passi, è essenzialmente di terra, considerando che gli uccelli non hanno il loro nido sulle onde.
E’ vero che si può cominciare con un’Anguilla,  marinata nel Balsamico Tradizionale di Modena di 20 anni e servita con Passion Fruit (lo stacco di acidità è un po’ eccessivo) ma, poi, si può viaggiare di piuma cacciata, con gusto e piacere.

E’ inusuale la Tartare di Beccaccia, proposta con una Mostarda di Pere sultanine.
L’abbinamento è interessante, e lo sarebbe ancora di più se, nell’ impiatto, le due componenti venissero tenute più lontane, magari con sequenza guidata. C’è il pericolo, infatti, di fare un po’ di contaminazione gustativa. Ne guadagnano le pere,  ma è un peccato che la Beccaccia, resa molto delicata dal tipo di preparazione, ci rimetta.

Molto interessante il Risotto di Alzavole, con un riuscito Zabaione di Pecorino romano.
Le Alzavole sono una variante di Anatre che si ciba di pesce in Laguna. Carne rara, di personalità.
Anche il Pecorino romano avrebbe una personalità che, tuttavia, non è stata lasciata invadente.

Il Germano, dopo la Beccaccia, è una delle piume Principe per i Cacciatori e i Gourmet.
La scelta della materia prima è importante, così come indovinata la combinazione con la Pancia di Cinta senese  di  Paolo Parisi e la Salsa di Sambuco.
Molto interessante, quanto raro, il Fischione,  detto anche Anatra Penelope..
La sua carne è piacevolmente originale, resa ancora più accattivante da una cottura che la vede avvolta nella rete di maiale all’esterno e permette di gustarla “quasi al sangue” verso l’interno. Ottimo l’accompagnamento “autoctono” con Salsa di Saba e Composta di Zucca..

I Dessert sono divertenti, da una Millefoglie Ghiacciata di Zabaione, ad un Fagotto di Mele e Zucca con Sorbetto al Chinotto..

La Sommelier Valentina è preparata, le basta solo superare un po’ la timidezza di chi è arrivato qui da poco, per garantire un viaggio di Bacco originale, come ha fatto, per esempio, con il Timorasso di Claudio Mariotto.
Il Servizio è ottimo: puntuale, attento, discreto, competente nell’interazione con il cliente.
Molto piacevole l’ambiente, con presenze di Arte Moderna frutto anche della mano lieve di Pia Passalacqua,  moglie dello Chef , nota scrittrice gourmet, e sua perfetta metà complementare.

Locanda della Tamerice
Via Argine Mezzano, 2 – 44020 Ostellato (FE)
Tel. 0533 680 795
info@locandadellatamerice.com
www.locandadellatamerice.com

 

 

 

 

 

 

Categoria: Sararlo Graffiti

Questo sito è un Minotauro Virtuale,
nato dall'incrociarsi
di racconti scritti e visivi,
in un luogo di confine tra
un Vittoriale Gastronomico
e il Paese dei Gastrobalocchi

Confraternita Cavalieri delle Calandre
in punta di trapano e forchetta

Condannati a godere

Tag principali

la lucanda menate costantino d'urso famiglia de lorenzi apuo amarcord sushi griffe gourmand gianni cosetti nicola davide oldani l'essenziale famiglia alajmo cucina siciliana il mangione gianni battistella il gusto per la ricerca - fondazione città della speranza - romina savi - da vittorio - raffaele alajmo - massimiliano alajmo - chicco cerea - roberto cerea - mauro uliassi - paolo lopriore - pino cuttaia - italo bassi - riccardo monco - gianluca fusto - davide paolini - fausto arrighi - faith willinger rita ed erminio alajmo - massimiliano alajmo - raffaele alajmo agriturismo massimiliano alajmo - raffaele alajmo - lorenzo dante ferro - angelo sabbadin gigio granzotto piergiorgio siviero luca brasi famiglia de prà convention 2007 zuppa di miso massimiliano alajmo - raffaele alajmo bob noto - ferran adrià - va.langa - giorgio grigliatti - alessandra meldolesi - antiruggine antonia klugman marcello dell' utri - carlo pelanda - silvio bwerlusconi - biblioteca di via senato - mostra del libro antico daniel facen roberto gobbi out of italy arrigo cipriani fabio barbaglini moreno cedroni cucina della memoria riso al latte livio de stefani maurizio tommasini aureliano la grande abbuffata trigabolo raffaele ros accademia delle frattaglie - frattaglialonga - alle murate - piero nigro - simone fracassi - rolando bellandi - biroldo - leonardo torrini - franco cazzamali - saverio sbaragli - giovanna iorio - umberto montano - oliviero toscani - silvana vivoli angelo paracucchi paolo marchi monsieur - treviso - franco de pieri - michele bressan - giancarlo pasin sakè raffaele alajmo

© 2009 - 2017 powered by Sararlo

progetto grafico Helvetika · sviluppo Quamm Web Agency Padova